Paleokastritsa di Corfu

Paleokastritsa di Corfu


Tra le località più affascinanti e suggestive dell’isola di Corfù, il primato è quasi sicuramente da attribuire a Paleokastritsa, un pittoresco villaggio situato a nord della città di Corfù, distante circa 25 km. Questa cittadina si affaccia su una splendida baia dalla forma di trifoglio, immersa in un paesaggio di colline dalla vegetazione rigogliosa, e caratterizzata dalle spiagge più note e frequentate dell’isola. È praticamente una tappa imperdibile, che potete raggiungere sia in macchina sia con i mezzi pubblici, che la collegano al capoluogo ad orari regolari (specie nel periodo estivo).
Formata da due penisole, la baia di Paleokastritsa offre ai turisti splendide spiagge di sabbia bianca e ciottoli, bagnate da acque cristalline ed attrezzate con la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini, ma anche kayak o pedalò per andare alla scoperta delle grotte che si trovano nascoste nella zona. Le acque trasparenti, con sfumature dal turchese al verde, ed i fondali straordinari la rendono la meta perfetta per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Nonostante la temperatura dell’acqua sia leggermente più fredda che in altre zone dell’isola, qui le acque hanno creato un habitat naturale perfetto per una vita marina affascinante e colorata. Vale la pena immergersi per vedere con i propri occhi i meravigliosi colori che caratterizzano questi fondali, abitati da una varietà incredibile di specie marine. Se invece volete godervi una giornate più rilassante, vi suggeriamo di accomodarvi su una delle terrazze di cocktail bar e ristoranti che circondano la spiaggia, e godervi uno spettacolare tramonto sorseggiando una birra ghiacciata o dell’ottimo vino locale. Anzi, una volta che siete nella zona, ricordatevi di fare tappa al bar “La Grotta”, un caratteristico locale costruito direttamente nella roccia, a cui si arriva in barca o scendendo una scalinata di ben 142 gradini.
Una volta che siete in zona, ricordatevi di fare una tappa allo splendido Monastero di Paleokastritsa, arroccato su una collina che sovrasta il villaggio, raggiungibile a piedi con una ventina di minuti di cammino. Fondato nel 1228 e costruito per lo più nel XVIII secolo, il monastero è un perfetto esempio di vita monastica, essendo tuttora abitato da monaci ortodossi. L’ingresso è gratuito, ma dovrete avere l’accortezza di essere vestiti in modo adeguato, dato che i monaci abitano ancora nella struttura. Nel caso in cui arriviate dalla spiaggia, troverete scialli per coprire gambe e spalle. Oltre a questo edificio, scoprirete con piacere che da qui si gode anche di una vista splendida, che spazia dall’entroterra dell’isola alle sue coste, e poi ancora fino alle isole che si trovano attorno a Corfù.