Pontikonissi

Pontikonissi


La meravigliosa isola di Corfù, immersa nelle acque limpide e cristalline del Mar Ionio, è la meta perfetta per tutti quei viaggiatori curiosi che amano organizzare piccole escursioni giornaliere alla scoperta delle bellezze nascoste del luogo. Siete anche voi questo tipo di turisti? Bene, allora vi consigliamo di prendervi un giorno di pausa dalle spiagge greche e fare una visita all’isola di Pontikonissi, altrimenti conosciuta come “isola dei topi”. Questo isolotto si trova proprio a sud della città di Kerkyra, all’entrata della laguna Halikiopoulou, ed è facilmente raggiungibile dalla terraferma con piccolissime imbarcazioni che sono solite trasportare i turisti. Il viaggio durerà appena cinque minuti, ma una volta sbarcati sull’isola rimarrete stupiti dalle bellezze che questa custodisce.
L’isola gode di una storia alquanto strana ed affascinante. Una leggenda vuole che questa sia la nave di Ulisse di ritorno ad Itaca, trasformata in roccia dalla rabbia del dio Poseidone che tentò in ogni modo di rendergli impossibile il viaggio verso casa. Ed in effetti Pontikonissi altro non è se non uno scoglio roccioso ricoperto da una vegetazione verde e rigogliosa, dove troverete un unico edificio: la piccola chiesa di Pantokratora, una cappella bizantina che potete raggiungere dal porticciolo tramite una scalinata. Proprio sulla sommità dell’isola, questo edificio conserva al suo interno le lapidi che commemorano la visita della Principessa Sissi e dell’arciduca Rodolfo.
Da questo piccolo scoglio roccioso potete godervi la splendida vista del monastero di Vlacherena, senza dubbio il monumento più noto di tutta l’isola di Corfù. L’edificio, dal caratteristico colore bianco, sembra quasi galleggiare sul pelo dell’acqua, essendo stata costruito su di una piccola isola collegata alla terraferma da un pontile in cemento. Questa architettura del XVII si staglia sullo sfondo di un mare cristallino, vantando così il titolo di luogo ideale per scattare una fotografia. Si tratta senza dubbio di uno di quei luoghi che non potete mancare, essendo non solo l’emblema dell’isola su cui siete approdati ma perché caratterizzato da un’atmosfera magica e trasognante che è difficile trovare altrove.
In ogni caso, per raggiungere la bella isola di Pontikonissi dovrete lasciarvi trasportare da piccole barche che attraversano il libo di acqua che la separa dalla terraferma. Nonostante si tratti di un tragitto breve, è comunque consigliabile, per coloro che soffrono il viaggio in mare, di prendere un medicinale che possa prevenire la nausea, così da godervi in totale tranquillità la vostra escursione in uno dei luoghi più affascinanti di Corfù.